Archivio filmati

Scelta vegan

Copertina del video: Sai cosa mangi? In mensa.

La scelta vegan consente, in un colpo solo, di salvare gli animali, la nostra salute, pesare molto meno sull'ambiente e sulle popolazioni più povere. Vi pare poco? Scegliere di non mangiare animali (nessun animale, pesci compresi, anche loro sono animali!) e i loro prodotti (latte e uova, che per essere prodotti causano allo stesso modo sofferenza e morte) è la cosa più naturale del mondo, molto più che mangiare carne, latte e uova a ogni pasto, ricavati da animali trasformati in macchine stipati in allevamenti mostruosi.

In questa sezione presentiamo interviste con consigli spiccioli per "vivere vegan", e documentari che mostrano quanto sono meravigliosi gli animali che con questa scelta decidiamo di salvare.

Cucina e ricette

Copertina del video: Corso di pasticceria vegan

In questa sezione vogliamo mostrare tutte le cose buonissime che i vegan mangiano: alcune sono le stesse cui siamo abituati da sempre (perché la carne o il pesce o il latte o le uova non ci sono certo in tutte le pietanze "tradizionali"), altre sono molto simili con qualche piccola variazione alla ricetta originale (ad esempio le lasagne sono facilissime da veganizzare e si possono preparare in tante varianti), altre ancora sono del tutto diverse, e sempre deliziose.

Mangiare vegan significa semplicemente cambiare alcuni ingredienti rispetto a quelli cui siamo abituati, ma la varietà dei piatti rimane la stessa, anzi, solitamente è ancora maggiore perché cambiando abitudini si esplorano nuove possibilità. E' una cucina con zero colesterolo e grassi animali, quindi più sana, più buona perché fatta di ingredienti più genuini, e piena di possibilità!

Ecologia della Nutrizione

Copertina del video: Meat the truth - Carne, la verità sconosciuta

L'Ecologia della Nutrizione studia l'impatto sull'ambiente e sulla società delle produzioni alimentari: in questa sezione si trovano dunque documentari, conferenze e interviste che spiegano quanto sia enorme l'impatto ambientale della produzione di carne, pesce, latte e uova e quanto sia più leggera la nostra "impronta ecologica" se invece ci nutriamo direttamente di vegetali.

Tutti gli studi scientifici più recenti ormai lo dimostrano: tra le scelte individuali, che il singolo può compiere da solo, quelle relative alla scelta del "cosa mangiare" sono le più potenti in assoluto, in termini quantitativi e qualitativi: è importante dunque conoscere questi aspetti per fare le proprie scelte di consumo sostenibile.

Salute

Copertina del video: Le fonti vegetali di proteine

Il modo migliore per vivere in buona salute ed avere una probabilità molto minore di essere colpiti dalle "malattie del benessere", oggi prima causa di invalidità e di morte nel mondo industrializzato, è quello di scegliere un'alimentazione a base vegetale.

Semplicemente usando per i nostri piatti le componenti fondamentali del mondo vegetale - i cereali, i legumi, le verdure, la frutta, i semi, la frutta secca - anziché carne, pesce, latte e latticini, uova, si può fare una vera scelta di salute.

In questa sezione presentiamo conferenze, interviste, lezioni sull'argomento "nutrizione" per capire come l'alimentazione a base vegetale ci aiuti a prevenire, e in molti casi anche a curare, le malattie oggi più pericolose.

Allevamenti e macelli

Copertina del video: Salvataggio di 10 galline

Non fa certo piacere vedere la situazione degli animali nelle prigioni per innocenti degli allevamenti intensivi (e tutti gli allevamenti lo sono) e il modo in cui gli animali vengono fatti a pezzi con violenza nei macelli (e in tutti i macelli c'è violenza, non esistono macelli "umanitari").

Pure, questo è quel che succede per avere la bistecca, il petto di pollo, il prosciutto, il pesce ai ferri nel proprio piatto e "non vedere e non sapere" non cambia la realtà dei fatti. Qui raccogliamo reportage, investigazioni, documentari, per farvi "vedere e sapere". E cambiare.

Caccia e pesca

Copertina del video: Canned hunting - caccia in scatola

In Italia vengono uccisi almeno 100 milioni di animali l'anno, per la maggior parte uccelli di varie specie, ma anche lepri, cinghiali, cervi, caprioli, daini. Cento milioni di animali uccisi per divertimento. Per gli animali acquatici, la sofferenza non è minore: anche se non siamo in grado di udire le urla di dolore dei pesci, vediamo come si dibattono e cercano di respirare quando vengono catturati. L'agonia dei pesci (una lenta asfissia in una rete oppure dopo un lungo periodo di lotta contro un uncino infilato da qualche parte nella loro testa) è particolarmente dolorosa e angosciante.

Cosa possiamo fare noi? Oltre, ovviamente, a non andare a caccia o a pesca, possiamo informare le persone, anche attraverso i video di questo sito, affinché questi "passatempi" non siano più tollerati e socialmente accettati. Solo in questo modo potranno finalmente sparire.

Vivisezione

Copertina del video: La riabilitazione degli animali 'di laboratorio'

Che si chiami "vivisezione", termine più corretto perché mette in luce la sofferenza sempre presente negli animali di laboratorio, o "sperimentazione animale", termine più asettico che piace di più ai vivisettori, si tratta in ogni caso dell'utilizzo di animali, di ogni specie, ogni anno di più, nei laboratori delle industrie chimico-farmaceutiche o nei laboratori "di ricerca di base".

Questa sezione presenta documentari che spiegano cosa accade agli animali nei laboratori di vivisezione e interviste e conferenze con medici o altri scienziati antivivisezionisti o attivisti esperti dell'argomento, per mostrare come la vivisezione, oltre che orribile, sia anche inutile scientificamente, e spesso dannosa per la stessa salute umana.

Circhi, zoo, acquari, delfinari

Copertina del video: Maltrattamento e morte nei delfinari

Per gli animali il circo significa prigionia a vita in luoghi angusti, continui spostamenti sui camion, sofferenza psicologica e sofferenza fisica per le percosse subite negli addestramenti (non si può costringere un animale selvatico a fare cose innaturali e dolorose senza usare la violenza).

Gli animali negli zoo - e quelli acquatici negli acquari o delfinari - subiscono la stessa triste sorte di quelli nei circhi, cioè la prigionia a vita. La loro vita è fatta solo di tristezza, rabbia e apatia, sempre chiusi in piccole gabbie o vasche.

In questa sezione del sito presentiamo alcuni video che spiegano e mostrano la triste esistenza di questi animali e invitano a non prendere parte al loro sfruttamento.

Animali

Copertina del video: Pelliccia: un prodotto insanguinato

Le situazioni e i "campi di utilizzo" (cioè sfruttamento, maltrattamento, uccisione) degli animali da parte degli umani purtroppo sono tanti: dai circhi, agli zoo, agli acquari, alla produzione di pellicce, alla vendita di animali d'affezione, all'abbandono, alla caccia... e molto altro.

In questa sezione raccogliamo contributi, soprattutto sotto forma di documentari e interviste, per approfondire i vari argomenti non compresi nelle sezioni precedenti e suggerire come cambiare il nostro comportamento per non essere più complici di queste sofferenze, oppure consigli su come curare gli animali d'affezione che abbiamo adottato.